L'istruzione sarà a distanza: in Russia, vicino al confine con l'Ucraina, gli insegnanti vengono licenziati a causa dei bombardamenti

L'istruzione sarà remota: in Russia, vicino al confine con l'Ucraina, gli insegnanti vengono licenziati per i bombardamenti

Gli insegnanti hanno iniziato a lasciare il villaggio di Tetkino, nella regione di Kursk.

Gli insegnanti scrivono lettere di dimissioni presumibilmente a causa del suono di un “applauso”. Inoltre, in questo villaggio, a causa dei timori di bombardamenti, l'addestramento si terrà a distanza.

Lo riporta la pubblicazione Meduza.

La pubblicazione, citando i residenti locali, ha riferito che c'è C'erano già sette insegnanti di Kursk che lavoravano alla scuola di Tetkino scrivevano lettere di dimissioni. Ufficialmente i licenziamenti nelle scuole si spiegano con il “proprio desiderio” degli insegnanti. Tuttavia, come rileva l'edizione russa, si è deciso di rendere remota l'istruzione nei territori confinanti con l'Ucraina. tuttavia, gli insegnanti devono essere nelle scuole al momento delle lezioni. Pertanto, temendo i bombardamenti, hanno cominciato a dimettersi.

La scuola di Tetkino, però, sostiene che solo due insegnanti hanno lasciato e che tutti i residenti locali sono già abituati ai bombardamenti.

Richiamo che l'ufficiale britannico ha spiegato il “doppio valore” degli scioperi contro la Crimea.

Argomenti correlati:

Pubblicità

A Uzhgorod, ignoti hanno dato fuoco all'auto del giornalista: sul caso indaga la polizia

A Uzhgorod sono state bruciate due auto parcheggiate nelle vicinanze, Subaru Forester e in parte Volkswagen Beetle, di proprietà di Read more

L'ucraina Ksenia Bailo è diventata campionessa mondiale di tuffi tra i junior

L'atleta ucraina di 16 anni Ksenia Bailo ha vinto la medaglia d'oro al Campionato mondiale di tuffi tra juniores, che Read more

Leave a Reply