Prima di tutto, i visti dovrebbero essere vietati per i funzionari russi che influenzano l'opinione delle persone profonde – Feigin

Prima di tutto, i visti dovrebbero essere vietati ai funzionari russi che influenzano l'opinione delle persone profonde — Fejgin

Quando il divieto colpisce funzionari e funzionari corrotti, allora potranno influenzare l'umore di protesta dei russi.

La maggior parte dei cittadini russi, soprattutto quelli che vivono nell'entroterra, non sono mai stati all'estero, e il divieto di viaggiare all'Europa non cambierà il loro atteggiamento nei confronti della guerra contro l'Ucraina e Putin.

Questo è stato affermato in un'intervista a TSN.ua da Russian Human Rights attivista, politico e oppositore Mark Feigin.

“Queste persone, in quella percentuale insignificante (ufficiali – ndr), a differenza delle persone profonde, decidono qualcosa. Queste persone a tutti i livelli di potere prendono decisioni, quindi possono solo influenzare moltissimo la situazione, e in questo anche influenzare questo profondo – persone sedute in determinate circostanze. Possono causare risentimento in questa gente. Una specie di capo della città, sono più vicini a questo “bosco segreto”. Quelle persone che rientrano in questa misura discriminatoria, se parliamo di funzionari e loro simili , prendono decisioni, a differenza delle persone profonde. Possono influenzare, perché per loro queste decisioni discriminatorie sono molto dolorose, i loro figli, il loro capitale, i loro delegati, sono tutti in Europa, e in questo modo possono semplicemente essere “tagliati fuori “da tutta questa ricchezza”, dice l'opposizione.

Feigin ha sottolineato che si tratta per lo più di funzionari corrotti, persone abituate a rubare ea godersi il prodotto del furto. Per loro è molto doloroso non andare a Parigi, o non girare per l'Europa.

“Certo, possono viaggiare in Asia o nei paesi africani, ma l'Europa è troppo vicina e troppo è collegata ad essa. Ma il problema principale è a Putin, non in Occidente, non nelle restrizioni sui visti, è a Putin. C'è una discussione all'interno dell'opposizione russa “Molte persone dicono che non c'è bisogno di introdurre queste misure, perché non influiranno su Putin. Cioè, pensano ancora all'altro ieri, prima della guerra, quando alcune misure prese dal L'Occidente dovrebbe aiutare a combattere Putin. Ma questo è già un argomento chiuso. L'Occidente si sta chiudendo per salvarsi dalla guerra, da Putin, dai suoi aderenti”, crede l'attivista per i diritti umani.

Max Feigin è sicuro che sia necessario introdurre un divieto categorico sui visti per i funzionari russi.

“Questo è meglio di un divieto generale, molto probabilmente non accadrà, ma poi imporre ai funzionari, a tutti i beneficiari di questo sistema che percepiscono redditi da corruzione e quant'altro, ad esempio un embargo per 10 anni, e lì vedremo se rinnovare o meno.E ovviamente tutti coloro che vogliono entrare per andare in Europa, devono firmare un documento in cui si afferma che sono contrari alla guerra, preferibilmente anche contro Putin. E se no, allora a casa. In casa ci sono posti meravigliosi, Syzran, per esempio”, ha concluso.

Pubblicità

A Uzhgorod, ignoti hanno dato fuoco all'auto del giornalista: sul caso indaga la polizia

A Uzhgorod sono state bruciate due auto parcheggiate nelle vicinanze, Subaru Forester e in parte Volkswagen Beetle, di proprietà di Read more

L'ucraina Ksenia Bailo è diventata campionessa mondiale di tuffi tra i junior

L'atleta ucraina di 16 anni Ksenia Bailo ha vinto la medaglia d'oro al Campionato mondiale di tuffi tra juniores, che Read more

Leave a Reply