Gli invasori arrestano ogni giorno circa 30 persone nei territori occupati – Lisyansky

Gli invasori arrestano ogni giorno circa 30 persone nei territori occupati, – Lisyansky

Gli invasori nei territori temporaneamente occupati del nostro paese filtrano la popolazione locale. Ad oggi, le attività di filtraggio sono in corso.

Informazioni su questo Canale 24ha affermato Pavel Lysyansky, co-fondatore dell'Istituto per gli studi strategici e la sicurezza. Secondo lui esistono tre tipi di filtraggio.

Una settimana dopo, gli occupanti detengono un centinaio di persone

Così, gli infedeli ricorrere a misure di filtraggio in 3 casi – durante l'ingresso e l'uscita dai territori occupati, nonché in caso di cattura di un insediamento. Così, i russi reintegrano il loro fondo di scambio.

Nei territori temporaneamente occupati delle regioni di Luhansk e Donetsk, durante il giorno, gli invasori arrestano e trattengono circa 30 persone .

28 – 31 persone al giorno, cioè centinaia in una settimana, più di mille in due mesi, ha sottolineato Lisyansky.

Secondo lui, questa è l'informazione che ora possiede l'Ucraina. Tuttavia, non si sa quante persone arrestino gli invasori negli altri insediamenti occupati. Tuttavia, il numero di ucraini sottoposti a filtrazione è 10 volte superiore.

Lisyansky ha parlato di filtraggio nei territori occupati: guarda il video

gli occupanti cercano di liberare posti nelle carceri

Lisyansky ha detto che gli occupanti rilasciano un certo numero di persone a causa di lavoro amministrativo, se non hanno nulla a persona. Mobilitano anche i prigionieri per la guerra contro l'Ucraina.

Tali misure vengono adottate per fare spazio nelle carceri ai militari russi, che si rifiutano di combattere in Ucraina. Sono tenuti insieme a coloro che sono stati mobilitati con la forza dai territori temporaneamente occupati delle regioni di Donetsk e Luhansk.

Ci sono persone che sono imprigionate lì, ad eccezione dei residenti locali che sono solo cittadini ucraini e siamo rimasti, perché non potevamo partire in tempo”, ha osservato Lisyansky.

Cosa sta succedendo nei territori occupati: ultime notizie

  • Gli invasori negli occupati i territori si preparano a tenere i cosiddetti “referendum”. Pertanto, chiedono ai residenti locali che hanno lasciato il territorio temporaneamente occupato di tornare alle loro case prima del 1 ottobre. In caso di rifiuto dell'alloggio, gli invasori russi minacciano di “nazionalizzarsi”.
  • La Russia ha deportato con la forza più di 2,5 milioni di ucraini nel suo territorio, inclusi 38.000 bambini. Gli ucraini sono terrorizzati con il pretesto di cercare persone “pericolose”.
  • Gli infedeli hanno avviato un'attività separata per la mobilitazione. Pertanto, i rappresentanti delle amministrazioni di occupazione portano i giovani, uomini, dai territori occupati alla Russia per denaro, in modo che non siano mobilitati con la forza.
A Uzhgorod, ignoti hanno dato fuoco all'auto del giornalista: sul caso indaga la polizia

A Uzhgorod sono state bruciate due auto parcheggiate nelle vicinanze, Subaru Forester e in parte Volkswagen Beetle, di proprietà di Read more

L'ucraina Ksenia Bailo è diventata campionessa mondiale di tuffi tra i junior

L'atleta ucraina di 16 anni Ksenia Bailo ha vinto la medaglia d'oro al Campionato mondiale di tuffi tra juniores, che Read more

Leave a Reply