Dudaev Street sarà vicino all'ambasciata russa, Pushkin si “sposterà” – attivista sui cambi di nome a Kiev

Dudaev Street sarà vicino all'ambasciata russa, Pushkin si

Lavoro sulla de-russificazione e de-comunizzazione delle città ucraine non si ferma. Quindi, l'8 settembre, il consiglio comunale di Kiev ha votato per rinominare 42 strade e altri toponimi metropolitani.

Roman Ratushny Street a Kiev

Questo Canale 24 è stato raccontato da Tymosh Martynenko-Kushlyansky, un membro della Commissione sui nomi del consiglio comunale di Kiev. Innanzitutto, ha osservato che d'ora in poi ci sarà Roman Ratushny Street a Kiev, dal nome dell'attivista e volontario militare morto in guerra nel giugno 2022.

Ora il suo nome sarà dato alla strada, che un tempo si chiamava Volgogradskaya, dove visse Roman. Si trova nel quartiere Solomensky di Kiev, vicino a Protasov Yar, che l'eroe ucraino ha combattuto per preservare.

Quali altre strade verranno rinominate

Secondo un membro del comitato di nomina, su 42 proposte accettate, c'erano quelle che aspettavano da anni l'esame e il voto del Consiglio comunale. Tra questi c'è il Viale degli Eroi di Stalingrado, che prenderà il nome da uno dei più importanti compositori ucraini, Volodymyr Ivasyuk.

Sono stati adottati anche numerosi altri cambiamenti significativi. Così, Minsky Prospekt diventerà Litovsky, Groznenskaya Street diventerà Ichkeriyskaya e Dzhokhar Dudayev Street apparirà nella capitale, le denominazioni stanno cercando di prendersene cura. ha osservato Martynenko-Kushlyansky.

Un esempio lampante di ciò è l'apparizione di Ismail Gasprinsky Street, un eccezionale educatore tartaro di Crimea. Sì, attraverserà le strade di Simferopol, Sebastopoli e Yalta che prendono il nome dalle città della Crimea ucraina.

Chi ha dato il via alla comparsa di Dzhokhar Dudaev Street

< p>В la toponomastica delle città ucraine spesso tiene conto dei desideri delle diverse minoranze nazionali. Tuttavia, la comparsa di una strada in onore del ceceno Dzhokhar Dudayev è stata avviata dal popolo di Kiev.

Martynenko-Kushlyansky ha spiegato che, da un lato, una strada del genere è supporto morale e un segno di gratitudine degli ucraini verso quei volontari ceceni che stanno combattendo al fronte insieme alle forze armate ucraine, e questi sono 3 battaglioni ceceni volontari.

Ma, inoltre, Dzhokhar Dudayev è un simbolo riconosciuto di libertà in Europa: il suo nome è presente in almeno 15 città europee dai paesi baltici alla Turchia, alla Serbia e all'Europa centrale.

< p>“Quest'uomo era un grande amico dell'Ucraina, faceva molto il tifo per il popolo ucraino”, dice un membro della commissione per la ridenominazione.

Ha notato che Dudayev, nelle sue interviste nel 1995-1996, ha previsto che tra Russia e Ucraina ci sarà una guerra per la Crimea, e dopo che la Russia si sarà occupata della Cecenia, vorrà anche distruggere la Georgia e l'Ucraina. Ai russi non piaceva molto questo presidente ceceno e lo uccisero. Anche l'apparizione a Kiev di una strada intitolata a Dudayev è stata avvicinata al simbolismo: sarà situata vicino all'ambasciata russa.

Cosa accadrà alle strade in onore degli scrittori russi

Se nessuno avesse domande speciali sulla ridenominazione dei toponimi che portavano i nomi delle città russe o il cambiamento nei nomi di strade e piazze intitolate a personaggi culturali ha causato discussioni anche nella società ucraina. Dopotutto, alcuni credono ancora che la cultura sia fuori dalla politica. Pertanto, ho dovuto pensare di più a cosa fare, ad esempio, lungo Pushkinskaya Street.

Martynenko-Kushlyansky ha spiegato che tutti capiscono che Leo Tolstoj o Alexander Pushkin sono oggettivamente meritori della cultura mondiale, perché rappresentano vividamente la cultura russa.

D'altra parte, comprendiamo perfettamente quale funzione ha svolto la cultura russa in Ucraina negli ultimi 350 anni, quali funzioni hanno svolto i nomi degli scrittori russi nella parte centrale della città. dice.

Dopotutto, è assurdo: le strade centrali della capitale ucraina prendono il nome da Pushkin e Tolstoj, ma la strada di Ivan Kotlyarevsky, il fondatore della moderna letteratura ucraina e il creatore della lingua letteraria ucraina, si trova “nel cortile di casa. ” Questa è una piccola strada nel settore privato alla periferia di Kiev.

Pertanto, il gruppo di esperti ha preso una decisione abbastanza semplice: i nomi degli scrittori russi saranno eliminati nel centro della città, mentre le strade a loro intitolato rimarrà nelle vicinanze.

< p>“Pertanto, ora Pushkin si sta “trasferendo” alla periferia del villaggio di Troyeshchina, Leo Tolstoj si sta trasferendo a Bortnichi, c'è anche una piccola strada in periferia. Cioè, manterranno una sorta di rappresentatività, ma sarà molto, molto limitato”, ha affermato un membro della commissione.

È importante che specificamente allo scopo di “abbassare il grado” non ribattezzeranno le strade con i nomi di scrittori russi. Sono esistiti lì dai tempi dell'Unione Sovietica, quindi semplicemente non saranno toccati.

Quindi, a Kiev, ad esempio, c'era Pushkinskaya Street al centro e Pushkin Street nel villaggio di Troyeshchina. Solo Pushkinskaya verrà rinominata – ora sarà il nome dell'eccezionale filantropo Yevgeny Chykalenko.

Le strade in onore dei “fantasmi di Kiev” sono apparse a Vasilkov

Alcune strade erano anche rinominato a Vasilkov, nella regione di Kiev. Ora tre strade della città avranno i nomi degli Eroi dell'Ucraina che hanno dato la vita per lei: il volontario e personaggio pubblico Dmytro Goncharenko, così come i piloti Vyacheslav Yerk e Oleksandr Brinzhaly. I piloti prestarono servizio nella leggendaria 40a brigata dell'aviazione tattica dell'Air Force. Inoltre, un'altra strada ha preso il nome dall'intera brigata: ora si chiama “The Watchman of the Sky”.

A Uzhgorod, ignoti hanno dato fuoco all'auto del giornalista: sul caso indaga la polizia

A Uzhgorod sono state bruciate due auto parcheggiate nelle vicinanze, Subaru Forester e in parte Volkswagen Beetle, di proprietà di Read more

L'ucraina Ksenia Bailo è diventata campionessa mondiale di tuffi tra i junior

L'atleta ucraina di 16 anni Ksenia Bailo ha vinto la medaglia d'oro al Campionato mondiale di tuffi tra juniores, che Read more

Leave a Reply