L'Ucraina ha iniziato a spedire grandi lotti di rottami metallici nell'UE – media

L'Ucraina ha iniziato a spedire grandi lotti di rottami metallici all'Unione Europea, media

Gli esportatori ucraini di rottami ferrosi hanno effettuato una grande fornitura di materie prime alla Polonia nell'agosto 2022, sebbene prima avessero spedito solo piccoli lotti.< /strong>

Secondo le fonti del portale UAprom Business, ad agosto c'è stata una grande fornitura di rottami metallici in Polonia. In particolare, 1.000 tonnellate sono andate all'estero.

“Ad agosto, 1.000 tonnellate di rottami metallici hanno lasciato l'Ucraina per la Polonia. Si tratta di una grossa spedizione di rottami ferrosi, poiché prima che le materie prime di qualità legate fossero esportate in Europa”, – ha affermato uno dei partecipanti al mercato.

Secondo una seconda fonte a conoscenza della situazione, il rottame metallico è stato autorizzato all'esportazione in Polonia attraverso due uffici doganali a Rivne e Lutsk.

Non è ancora chiaro come abbiano dimostrato il fatto ai doganieri l'origine dei rottami metallici. È questo, e non il dazio, che è di 3 euro/t, il problema principale per gli esportatori di rottami metallici nell'UE, – ha affermato.

La domanda di rottami metallici nell'UE sarà solo crescere, – un esperto del Center for Political Analysis

Vladimir Golovko, capo del Centro per l'analisi politica, ritiene che l'inizio delle consegne di grandi partite di rottami metallici verso i paesi dell'UE indichi che l'esportazione di questa materia prima nell'UE è aperta.

Coloro che vogliono esportare, trovano una tale opportunità. Pertanto, tutto il clamore recente sull'abolizione del dazio di 180 euro/tonnellata, le petizioni alla leadership del Paese sono giochi di lobbisti ombra per sbloccare le esportazioni a Pridnestrovie. – crede.

L'esperto ha anche osservato che di recente l'associazione paneuropea siderurgica Eurofer ha chiesto alla Commissione europea di limitare ancora una volta le esportazioni di rottami metallici al di fuori del blocco.

” La domanda di rottami metallici nell'UE aumenterà solo tenendo conto delle norme del Green Deal. Il Brucht è una materia prima chiave per la decarbonizzazione, quindi l'interesse dei metallurgisti europei per le materie prime ucraine aumenterà e, come vediamo, non ci sono ostacoli per l'esportazione nell'UE dall'Ucraina. Mancano 180 euro/t”, ha affermato Golovko.

A Uzhgorod, ignoti hanno dato fuoco all'auto del giornalista: sul caso indaga la polizia

A Uzhgorod sono state bruciate due auto parcheggiate nelle vicinanze, Subaru Forester e in parte Volkswagen Beetle, di proprietà di Read more

L'ucraina Ksenia Bailo è diventata campionessa mondiale di tuffi tra i junior

L'atleta ucraina di 16 anni Ksenia Bailo ha vinto la medaglia d'oro al Campionato mondiale di tuffi tra juniores, che Read more

Leave a Reply